CHIESA SS.ANNUNZIATA – MESSA IN SICUREZZA – TERAMO 2018-2019

L. Falconi Di Francesco con Carlo Bucciarelli, Danilo Censori, Guido Censori.

Diocesi di Teramo-Atri, Ufficio Speciale per la Ricostruzione – Sisma del 24 agosto 2016 ed eventi successivi – OPCM n. 32 del 21/0/2017

La chiesa della SS. Annunziata, che è localizzata all’interno del tessuto urbano della città storica di Teramo, è stata colpita dal terremoto che nel 2016 ha interessato l’Italia centrale.
La chiesa ha un fronte neoclassico, opera di Nicola Mezucelli, sulla via Nicola Palma, la zona absidale è sulla via della Banca; è citata in un primo documento alla fine del secolo XIV – già nel 1472 appare come sede della Confraternita della Annunciazione. Una importante trasformazione della struttura la si ha alla fine della seconda metà del XVII secolo con la realizzazione, sul lato sinistro, della cappella del Suffragio e qualche anno dopo, nel 1704, con l’innalzamento del campanile. Il 1747 è la data della rimodulazione del corpo centrale con la costruzione della cupoletta e dei relativi elementi di raccordo voltai a botte. La pianta oggi appare a croce commissa con due cappelle al termine della navata e con la sola memoria di quella del Suffragio, smontata negli anni ’70 del Novecento, la cui ipotesi ricostruttiva potrebbe essere come nel disegno sottostante.

L’aula dopo i lavori

I lavori sono stati eseguiti dalla ditta POLISINI COSTRUZIONI di Montorio al Vomano (TE).


Info sull articolo